Raffaella Carrà, e quella foto con occhiali e mascherina prima di morire: «Voleva tenere per sé il brutto segreto»

0
38

Una foto recente, in cui il volto è in gran parte nascosto dagli occhiali scuri e dalla mascherina: un’ulteriore testimonianza del grande cuore di Raffaella Carrà arriva dalla Confraternita di Misericordia di Porto Santo Stefano, vicino a Grosseto, che ha raccontato come la conduttrice e cantante, scomparsa lo scorso 5 luglio a 78 anni, alcune settimane prima di morire abbia firmato da un notaio la donazione della palestra in cui si allenava affinché la onlus potesse usarla per ampliare le sue attività benefiche: un regalo grandissimo per il valore immobiliare.

Sui social, il ricordo di Cerulli pubblicato nella pagina della Confraternita è accompagnato da una fotografia di Raffaella Carrà, durante l’incontro dal notaio: le viene donato un quadro in segno di ringraziamento per il suo gesto. «In quell’incontro ebbi però uno strano presentimento – scrive Cerulli -, nonostante la sua dinamicità di sempre rimase con gli occhiali scuri e la mascherina ben messa: sembrava che volesse nascondere qualcosa…e forse, alla luce di questa tragedia, penso volesse tenere per se il suo brutto segreto e non mostrarlo a nessuno».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here