LA STORIA DI DOMENICO CIAMPA’, GURU NEL SETTORE DEI RIFORNIMENTI PETROLIFERI E INFLUENCER DA OLTRE 400 MILA SEGUACI SU INSTAGRAM

0
23

“Il mondo dello spettacolo rappresenta da sempre il mio sogno. Ora che mi sono realizzato in ambito professionale, diventando uno dei maggiori distributori petroliferi del Sud Italia, sono pronto ad investire nel settore dell’entertainment e a mettermi in gioco a trecento sessanta gradi. Sono molto seguito sui social e, solo su Instagram, ho un seguito di oltre quattrocento mila followers. Vorrei mettere la mia esperienza al servizio dei giovani, diventando un punto di riferimento per quanti sognano di cambiare radicalmente il loro stile vita. Io sono nato e cresciuto nel lusso, è vero, ma si può puntare in alto e svoltare anche partendo dal basso, con tenacia e dedizione, con intelligenza e quel pizzico di fortuna che non guasta mai”.

Domenico Ciampà è uno degli imprenditori di successo più giovani d’Italia. Dal 2011, amministratore unico nell’azienda di famiglia, il trentunenne calabrese è diventato un must nel settore del rifornimento gasolio, arrivando a fatturare anche quattro milioni di euro all’anno. A sentirlo parlare di sé e della sua vita, ci si perde in un sogno ad occhi aperti: ville di lusso, vacanze da favola, auto costosissime. Ma il giovane di Crotone ha i piedi ben saldi in terra e, nonostante i suoi successi nel campo petrolifero, ha deciso di puntare anche sullo show-business, iniziando una collaborazione nientedimeno che con Fabrizio Corona con il quale ha creato un marchio, Dafgan, in piena evoluzione internazionale. Lo abbiamo raggiunto per fare due chiacchiere con lui e conoscerlo meglio.


A trentuno anni, sei uno degli imprenditori di successo più giovani d’Italia, arrivando a fatturare cifre da capogiro. Ce ne parli?

“Sì, sono amministratore unico dell’azienda di famiglia che si occupa di rifornire il Sud Italia di gasolio. Svolgo questo lavoro con grande successo da dieci anni, ormai. Sono arrivato a fatturare anche quattro milioni di euro all’anno e posso permettermi uno stile di vita che non tutti hanno. Sono nato e cresciuto nel lusso, ho speso anche trentamila euro a settimana per una vacanza, ma ho lavorato sodo per arrivare dove sono oggi. Ho conseguito il diploma da geometra e poi ho frequentato la facoltà di giurisprudenza all’università di Parma. Nulla accade mai per caso”.
Dall’azienda di famiglia al mondo dei social.

Come mai, ad un certo punto, hai deciso di investire nello show-business?
“Sin da bambino, sono stato appassionato di moda, di auto di lusso, ho una cura maniacale per i miei capelli e mi interessa tutto ciò che riguarda il benessere e la salute del corpo. Ben presto, quindi, ho messo a frutto queste mie passioni, iniziando a dispensare consigli a mezzo social. In breve tempo, sono riuscito a conseguire oltre 400 mila followers solo su Instagram che mi contattano costantemente per richiedere consigli e consulenze. Essere diventato così virale mi fa piacere e mi consente di propormi come punto di riferimento per tanti giovani che, prendendomi d’esempio, vorrebbero intraprendere il mio stesso percorso”.


Qual è il consiglio che senti di dare a quei giovanissimi che, magari prendendoti d’esempio, vorrebbero intraprendere il tuo stesso percorso?
“Che nulla avviene mai per caso. Io sono nato con la camicia, come si suol dire, ma ciò non toglie che, anche partendo da zero, si possa raggiungere il successo. Spesso, le piccole cose sono foriere di grandi traguardi. Bisogna sempre crederci ma anche e soprattutto lavorare sodo perché nessuno ti regala nulla. E’ necessario imporsi con tenacia e determinazione, studiare e aggiornarsi continuamente, essere intelligente e avere inventiva. Nessun sogno è mai troppo grande per essere realizzato”.


Hai anche iniziato a collaborare nientedimeno che con Fabrizio Corona, creando un vostro marchio di moda, Dafgan, in piena evoluzione internazionale.

“Sì, ho ritenuto opportuno investire in questo settore, insieme al mio carissimo amico Fabrizio Corona, perché anche se il mio lavoro di petroliere mi frutta, mi piace sempre raccogliere nuove sfide, testarmi in situazioni nuove e intriganti. Il nostro marchio, Dafgan, sta procedendo bene. Lavoro tanto, è vero, ma come diceva il vecchio buon Confucio: se scegli un lavoro che ami, non dovrai lavorare neppure un giorno nella tua vita. Ecco, è proprio questa la mia filosofia di vita”.


Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

“Vorrei continuare a crescere nel mondo dello show-business in cui investirò tanto perché mi piace e ci credo fortemente. Inoltre, non nego di essere abbastanza narcisista per cui ho davvero voglia di dimostrare chi sono veramente”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here