La menzogna del Cat Calling. Cos’è veramente?

0
361

Ultimamente diverse persone del mondo dello spettacolo stanno manifestando la propria vicinanza alle vittime del Cat Calling.

Il Cat Calling, denuncerebbe i commenti indesiderati in strada, soprattutto verso le donne.

Questo fenomeno si sta sviluppando in tutta la rete portando diverse persone del mondo dello spettacolo a denunciarne la “violenza”.

Aurora Ramazzotti è stata la prima a manifestare contro questo fenomeno, seguita anche da Tommaso Zorzi.

Facciamo però un analisi più completa. Il fenomeno è sicuramente fastidioso ma da non confondere con le molestie sessuali.

Fare un apprezzamento ad una donna durante una passeggiata, non è dicerto una molestia violenta ne tantomeno un aggressione verbale, forse, potremo definirla il contrario.

Quando normali situazioni conviviali sfociano nella violenza verbale fisica o intimidatoria non si parla certo di Cat Calling, bensì di questioni strettamente più gravi punibili penalmente dal codice penale.

Dare una locuzione ad una forma goliardica non serve dunque alla spasmodica ricerca di voler a tutti i costi definire violento un comportamento che di intimidatorio e vessatorio ha ben poco.

In altri termini, se passeggiando per la strada incrociassimo una persona a noi sconosciuta che ci invita a salire in macchina staremo subendo una MOLESTIA SESSUALE, se al contrario una macchina suonasse il clacson in segno di apprezzamento o urlasse un “ah bella” non saremo di certo vittime di Cat Calling ma bensì di uno sfogo goliardico.

Ormai nel nostro paese siamo troppo abituati a dare un colore ad ogni forma verbale e purtroppo abbiamo dimenticato la nostra identità. La violenza va sempre e comunque denunciata e contestata, ma soprattutto punita, senza mai dimenticarci che ogni individuo possiede una propria caratterialità, che nel bene e nel male ne distingue i tratti caratteristici.

Immaginatevi un mondo di persone uguali ? 

Come vi sentireste ? 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here