IL RICORDO DI MICHELANGELO ANTONIONI

0
31

Il 29 settembre del 1912 a Ferrara nasceva colui che sarebbe stato uno dei più importanti registi della storia del cinema internazionale, Michelangelo Antonioni.
La sua carriera vera e propria iniziò nel 1957 con il film il grido; Doria andrei nel film fu doppiata da Monica Vitti ed è celebre questa frase che Michelangelo Antonioni disse alla Vitti: “mi sono innamorato della tua nuca”.
Da lì inizio non solo una collaborazione artistica con Monica Vitti ma una vera e propria relazione sentimentale. Dirigerà la Vitti in una trilogia che inizierà nel 1960 con il film “L’avventura“, a seguire “La notte” nel 1961 per finire con “L’eclisse” nel 1962.
Ultimo film in cui Michelangelo Antonioni dirigerà Monica Vitti è il capolavoro internazionale “Deserto rosso“ del 1964, stesso anno in cui Vitti e Antonioni interromperanno anche la loro relazione sentimentale.
La coppia più bella del cinema però tornerà insieme per il film televisivo, nel 1980, “I misteri di Oberwald”.
Dopo la separazione con la Vitti, Michelangelo Antonioni lasciò l’Italia e andò in America dove girò i suoi due film che gli hanno fatto raggiungere il successo internazionale: “Blow-Up” del 1966 e “Zabriskie Point” del 1970.
Dopo la vittoria di numerosissimi premi tra cui Grolla d’oro, David di Donatello, Leone d’oro di Venezia, Orso d’oro di Berlino, vincerà l’Oscar onorario nel 1995 a conclusione della sua carriera cinematografica.

Di Carla Lanzetta

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here